Discussione:
Battisti laziale?
(troppo vecchio per rispondere)
DukeOfPrunes
2013-01-23 11:31:21 UTC
Permalink
Salve,
i tifosi della SS Lazio affermano che Lucio fosse un tifoso (anche
acceso) della loro squadra, tant'è che allo stadio intonano spesso "I
giardini di Marzo". Risulta anche voi?
Io ho letto qualche biografia di Lucio ma non ho mai trovato alcun
riferimento a questa sua passione.
Che sia una leggenda collegata a quella che fosse di destra?
Saluti e grazie.
Gaetano
2013-01-23 19:12:17 UTC
Permalink
Post by DukeOfPrunes
Salve,
i tifosi della SS Lazio affermano che Lucio fosse un tifoso (anche acceso)
della loro squadra, tant'è che allo stadio intonano spesso "I giardini di
Marzo". Risulta anche voi?
Io ho letto qualche biografia di Lucio ma non ho mai trovato alcun
riferimento a questa sua passione.
Che sia una leggenda collegata a quella che fosse di destra?
Saluti e grazie.
Senza dubbio una storia inventata, come la sua presunta appartenenza alla
destra. Nei "formidabili" anni Settanta bastava non essere di sinistra per
essere etichettato di destra. Lucio era uno di questi, disimpegnato su
tutto, non militante di sinistra (come invece la quasi totalità degli
artisti ) non allineato e quindi "fascista". Di calcio poi era un'autentica
schiappa, sia come giocatore ( vedi nazionale cantanti ) che tifoso.
Mingardi disse di averlo incontrato per caso a Milano all'indomani della
vittoria degli azzurri al mondiale spagnolo. Lucio gli chiese il perchè di
tutto quel casino e alla sua incredulità che l'Italia avesse vinto il
titolo. " Sai ( gli disse ) non guardo mai la televisione..."

Cordialmente
Adriano
2013-01-24 09:10:21 UTC
Permalink
Post by Gaetano
Post by DukeOfPrunes
Salve,
i tifosi della SS Lazio affermano che Lucio fosse un tifoso (anche acceso)
della loro squadra, tant'è che allo stadio intonano spesso "I giardini di
Marzo". Risulta anche voi?
Io ho letto qualche biografia di Lucio ma non ho mai trovato alcun
riferimento a questa sua passione.
Che sia una leggenda collegata a quella che fosse di destra?
Saluti e grazie.
Senza dubbio una storia inventata, come la sua presunta appartenenza alla
destra. Nei "formidabili" anni Settanta bastava non essere di sinistra per
essere etichettato di destra. Lucio era uno di questi, disimpegnato su
tutto, non militante di sinistra (come invece la quasi totalità degli
artisti ) non allineato e quindi "fascista". Di calcio poi era un'autentica
schiappa, sia come giocatore ( vedi nazionale cantanti ) che tifoso.
Mingardi disse di averlo incontrato per caso a Milano all'indomani della
vittoria degli azzurri al mondiale spagnolo. Lucio gli chiese il perchè di
tutto quel casino e alla sua incredulità che l'Italia avesse vinto il
titolo. " Sai ( gli disse ) non guardo mai la televisione..."
Cordialmente
uguale a me
manlio
2013-01-29 09:00:29 UTC
Permalink
Il padre Alfiero disse una volta in un'intervista che Lucio fosse tifoso della Lazio.. mentre da un'altra parte avevo letto di un apprezzamento di Lucio verso la Juve perchè Bettega in una sua dichiarazione diceva di possedere tutta la discografia di Lucio!

manlio
Post by DukeOfPrunes
Salve,
i tifosi della SS Lazio affermano che Lucio fosse un tifoso (anche
acceso) della loro squadra, tant'è che allo stadio intonano spesso "I
giardini di Marzo". Risulta anche voi?
Io ho letto qualche biografia di Lucio ma non ho mai trovato alcun
riferimento a questa sua passione.
Che sia una leggenda collegata a quella che fosse di destra?
Saluti e grazie.
Pepper's
2013-01-29 10:27:07 UTC
Permalink
Lauzi disse che Lucio nel 1978 ando' a Roma a trovare e stringere
la mano a Pannella mentre faceva uno dei suoi scioperi della fame.
McManiman
2013-02-26 02:32:29 UTC
Permalink
Post by Pepper's
Lauzi disse che Lucio nel 1978 ando' a Roma a trovare e stringere
la mano a Pannella mentre faceva uno dei suoi scioperi della fame.
credo avesse anche sottoscritto la tessera nel famoso e mitico periodo
de "o lo scegli o lo sciogli" (era il 1987), mi sembra che Lauzi abbia
proprio risposto una volta(evidentemente in un'altra intervista),
stuzzicato sul solito tormentone di Lucio "filo-fascista", che a
quanto gli risultava l'unica tessera che avesse mai sottoscritto fosse
quella del PR (che allora più che mai era ben distante dall'essere un
partito di destra).

Questa dell'etichettare come "fascista" chiunque non fosse almeno
simpatizzante di sinistra (preferibilmente estrema) è la nuda verità,
era un atteggiamento veramente fastidioso che permeava un po' tutto
l'universo "rosso", tanto che ancora oggi mi chiedo come ho fatto a
diventare un uomo "di sinistra" nonostante già da ragazzino non
tollerassi questi modi di porsi dei "compagni"...

Ciao a tutti, è un pezzo che non passo qui sopra!!
:-))
Un abbraccio da un battistiano di ferro
McM
g***@gmail.com
2016-05-24 13:15:54 UTC
Permalink
Falso. Tutto quello che viene scritto è falso. Nessuno se li fila e cercano a tutti i costi qualche nome famoso che li faccia sognare. Mogol non ha mai detto che battisti fosse laziale. E nemmeno il padre. I giornali inventano per vendere qualche straccio di copia in più. Offendendo la verità. Che pena.
h***@gmail.com
2017-11-08 23:39:41 UTC
Permalink
Guarda che a di padre in figlio, evento della ss lazio era presente il maestro mogol che ha espressamente detto la passione di lucio per la ss lazio, il quale si recava anche di nascosto allo stadio olimpico di Roma.
Loading...