Discussione:
Lucio Dalla...l'altro Lucio
(troppo vecchio per rispondere)
Raffaella
2012-03-01 11:45:24 UTC
Permalink
mi spiace tantissimo...
Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
EnerMax
2012-03-01 12:37:01 UTC
Permalink
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Raffaella
in questi ultimi due anni: M. Jackson, la Houston, Amy Whinehouse, Dalla

Un danno enorme per la musica

Enermax
Simone Dalle Crode
2012-03-01 17:06:11 UTC
Permalink
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Se ne è andato un poeta.
E la musica è sempre più leggera
Gaetano
2012-03-01 21:35:43 UTC
Permalink
Post by Simone Dalle Crode
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Se ne è andato un poeta.
E la musica è sempre più leggera
Eppure qualcosa i due hanno avuto in comune. Non quel famoso
concerto da tenere insieme, progettato dal Lucio bolognese e bocciato
dal Lucio romano attorno al 1984 se non vado errato, ma nel canto.
Battisti aveva mutato il suo stile, molto sincopato nel passato e ora,
all'inverso, molto parolaio e irruente con le liriche panelliane. Mi viene
in mente il Dalla degli anni Settanta quando macinava km di parole in spazi
musicali ristretti. Come è profondo il mare, con quella narrazione fitta
fitta che ha fatto scuola, o la stessa Nuvolari, secondo me un capolavoro
assoluto della canzone d'autore italiana. Le ultime canzoni di Battisti
sembrano ricalcare per certi versi questo metodo, con il canto teso a
rincorrere metriche da capogiro. Il suo canto con Panella ( sicuramente
per necessità dato doveva rincorrere il testo ) sono degli ingorghi di
parole, in linea con il flusso poetico, ma ostiche per chi ama il Battisti
classico e melodista puro su cui appoggiare i propri sentimenti.
Come Dalla diventò apparentemente meno musicale e più narratore.
Se dovessi scegliere alcune canzoni di Battisti in stile dalliano, direi
Tubinga, La sposa occidentale, Almeno l'inizio. Sicuramente Dalla è
stato un grandissimo, ha inventato uno stile in Italia che altri hanno
ricalcato. Mi viene in mente Buffalo Billl di de Gregori ad esempio...
Mi spiace molto della sua dipartita. Anche se negli ultimi anni è stato
la controfigura di se stesso mi mancherà moltissimo.
Raffaella
2012-03-02 08:39:34 UTC
Permalink
Post by Gaetano
Post by Simone Dalle Crode
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Se ne è andato un poeta.
E la musica è sempre più leggera
Eppure qualcosa i due hanno avuto in comune. Non quel famoso
concerto da tenere insieme, progettato dal Lucio bolognese e bocciato
dal Lucio romano attorno al 1984 se non vado errato, ma nel canto.
Battisti aveva mutato il suo stile, molto sincopato nel passato e ora,
all'inverso, molto parolaio e irruente con le liriche panelliane. Mi viene
in mente il Dalla degli anni Settanta quando macinava km di parole in spazi
musicali ristretti. Come è profondo il mare, con quella narrazione fitta
fitta che ha fatto scuola,
cut

sì ho postato la notizia senza OT perchè i due avevano in comune questo
progetto mai nato...e poi quando compirono 50 anni uscirono molti articoli
a loro dedicati, in fondo hanno magari meno di 24 ore di distanza alla
nascita. L'unica consolazione (misera) è che anche se giovane ha vissuto e
credo discretamente più del Nostro Lucio Battisti. (anche se debbo
confessare che sebbene non lo ammettano io da anni lo vedevo col volto
tremolante, quasi un lieve Parkinson o legato all'assunzione di farmaci)
Portava in varie forme e colori i miei stessi occhiali (il top del
titanio)da anni, per me un valore effimero e personale aggiunto!
ciao Lucio D.
raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Gaetano
2012-03-02 11:53:51 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Post by Gaetano
Post by Simone Dalle Crode
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Se ne è andato un poeta.
E la musica è sempre più leggera
Eppure qualcosa i due hanno avuto in comune. Non quel famoso
concerto da tenere insieme, progettato dal Lucio bolognese e bocciato
dal Lucio romano attorno al 1984 se non vado errato, ma nel canto.
Battisti aveva mutato il suo stile, molto sincopato nel passato e ora,
all'inverso, molto parolaio e irruente con le liriche panelliane. Mi viene
in mente il Dalla degli anni Settanta quando macinava km di parole in spazi
musicali ristretti. Come è profondo il mare, con quella narrazione fitta
fitta che ha fatto scuola,
cut
sì ho postato la notizia senza OT perchè i due avevano in comune questo
progetto mai nato...e poi quando compirono 50 anni uscirono molti articoli
a loro dedicati, in fondo hanno magari meno di 24 ore di distanza alla
nascita. L'unica consolazione (misera) è che anche se giovane ha vissuto e
credo discretamente più del Nostro Lucio Battisti. (anche se debbo
confessare che sebbene non lo ammettano io da anni lo vedevo col volto
tremolante, quasi un lieve Parkinson o legato all'assunzione di farmaci)
Portava in varie forme e colori i miei stessi occhiali (il top del
titanio)da anni, per me un valore effimero e personale aggiunto!
ciao Lucio D.
raffaella
Dalla era un personaggio unico, era amato ovunque. Credo al di là della
morte fisica sopravviverà in molti di noi. Battisti ha avuto un decorso
tragico nella vita, se ne partì col nero in età molto giovane, in silenzio
come tutta la sua ultima parentesi terrena. Dalla è stato l'opposto, il
mutamento dell'uomo è sotto gli occhi di tutti. Era impossibile non amarlo.
Anche nella fede che lui ultimamente aveva trovato. ''Sono credente e credo
in tutto cio' in cui si puo' credere, in Dio come nell'arte, nel mare, nella
vita. Credo in Dio perche' è il mio Dio. Lo riconosco negli uomini, nei
poveri soprattutto, in tutti coloro che hanno bisogno di aiuto. Mi ha sempre
colpito la decisione di Cristo di nascere povero. Lui, povero, è il futuro.
La fede cristiana è il mio unico punto fermo, è l'unica certezza che ho''.
Credo abbia meritato una morte così, senza colpo ferire...E poi morire e
andare al suo funerale il 4- 3 sarebbe un segno del destino troppo
evidente.. Quando noi cinquantenni all'inizio l'ascoltavamo con il suo
Ulisse e La casa in riva al mare, non ci doveva molto capire che eravamo
di fronte ad un genio. E poi tutte quelle sue invenzioni muicali, la mimica
facciale e improvvisazioni vocali... Che roba !

Con ammirazione
Raffaella
2012-03-02 13:18:05 UTC
Permalink
Post by Gaetano
Dalla era un personaggio unico, era amato ovunque. Credo al di là della
morte fisica sopravviverà in molti di noi. Battisti ha avuto un decorso
tragico nella vita, se ne partì col nero in età molto giovane, in silenzio
come tutta la sua ultima parentesi terrena. Dalla è stato l'opposto, il
mutamento dell'uomo è sotto gli occhi di tutti. Era impossibile non amarlo.
Anche nella fede che lui ultimamente aveva trovato. ''Sono credente e credo
in tutto cio' in cui si puo' credere, in Dio come nell'arte, nel mare, nella
vita. Credo in Dio perche' è il mio Dio. Lo riconosco negli uomini, nei
poveri soprattutto, in tutti coloro che hanno bisogno di aiuto. Mi ha sempre
colpito la decisione di Cristo di nascere povero. Lui, povero, è il futuro.
La fede cristiana è il mio unico punto fermo, è l'unica certezza che ho''.
Credo abbia meritato una morte così, senza colpo ferire...E poi morire e
andare al suo funerale il 4- 3 sarebbe un segno del destino troppo
evidente.. Quando noi cinquantenni all'inizio l'ascoltavamo con il suo
Ulisse e La casa in riva al mare, non ci doveva molto capire che eravamo
di fronte ad un genio. E poi tutte quelle sue invenzioni muicali, la mimica
facciale e improvvisazioni vocali... Che roba !
Con ammirazione
sottoscrivo il tuo pensiero, avrà anche un importante funerale nella sua
Bologna, se lo merita proprio, speriamo proprio in quella data storica.
salutiamolo con
"CIAO"...e quel concerto I DUE LUCIO adesso potrete farlo benissimo no?
mandateci qualche frammento se vi va...:-)

raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Simone Dalle Crode
2012-03-03 08:04:58 UTC
Permalink
Post by Raffaella
sì ho postato la notizia senza OT perchè i due avevano in comune questo
progetto mai nato...e poi quando compirono 50 anni uscirono molti articoli
a loro dedicati, in fondo hanno magari meno di 24 ore di distanza alla
nascita.
Dato che Venditti compirà pure lui gli anni a breve:
da qualche tempo è recente anche l'antico...

Dalle Crode Simone 30 agosto 2000


Allora nel '93 in occasione dei 50 anni dei 2 Lucio nazionali uscirono molti
articoli su quotidiani, riviste, ecc.
In particolare mi colpì quello uscito su La Repubblica: un bell'articolo di
Castaldo seguito da un'interessantissima intervista a Venditti. E' proprio
quest'ultima che contiene la rivelazione... Infatti Venditti racconta che:

Due pesci come me ma sono compleanni diversi

"Potrei cominciare raccontando un aneddoto", ricorda Antonello Venditti, "ho
incontrato Battisti una sola volta, doveva essere il 1973, non ricordo
esattamente la data, ma siamo andati a pranzo sulla via Nomentana, in uno
dei ristoranti che frequentavamo quando lavoravamo tutti alla Rca. Ed
eravamo in quattro, io, Francesco De Gregori, Lucio Battisti e Lucio Dalla".
Un pranzo al quale in molti, ancora oggi, avrebbero voluto assistere, senza
dubbio, "ma anche per me era una grande emozione, perché anche all' epoca
Battisti lo si vedeva poco e per me parlarci, toccarlo, era veramente
incredibile. Io e Francesco eravamo suoi ammiratori, perché Battisti
rappresentava un ' mare' di musica, anche se non avremmo mai suonato canzoni
come le sue. Noi eravamo diversi da entrambi, anche perché all' epoca né
Dalla né Battisti scrivevano i testi delle loro canzoni". Antonello Venditti
rappresenta in fondo la generazione successiva della canzone italiana,
rispetto ai due "cinquantenni" che celebriamo oggi, eppure la sua musica in
qualche modo è legata alla lezione di entrambi. "Ma festeggiarli insieme è
comunque difficile", dice Venditti, "sono tutti e due nati sotto il segno
dei pesci, come me, io sono nato l' 8 marzo, ma i cinquant' anni di Dalla e
quelli di Battisti sono diversi. Battisti incrocia tre generazioni diverse,
i suoi cinquant' anni sono enormi, grandi, lunghissimi, mentre quelli di
Dalla sono sicuramente più lievi, meno ' ingombranti' . Oltretutto per molti
Dalla è stato ed è un compagno di viaggio, un amico, è una persona che sento
molto più vicina. Battisti l' ho vissuto da ragazzo, mentre con Dalla ci si
confronta ancora oggi sulla musica, sulla politica, su tante cose si cresce
e si cambia insieme". E' vero sono cinquant' anni diversi quelli dell' uno e
dell' altro, anche perché vissuti in maniera differente: "Battisti ha
costruito una carriera sull' assenza, ha lasciato parlare per sé soltanto la
musica, ha voluto occupare lo spazio del cuore e della mente. Al contrario
Dalla si è pian piano tuffato nel bel mezzo delle contraddizioni, ha voluto
un rapporto molto più stretto con la realtà, si è andato a cercare il
pubblico". Ma è vero che la musica dei cantautori degli anni 7O deve molto a
Battisti e Dalla? "Battisti ci ha fatto capire che si poteva cantare in
italiano in maniera diversa, che si poteva usare la lingua senza cadere
nelle solite ovvietà, che l' italiano insomma poteva andare d' accordo con
emozioni e suoni diversi. La sua era una vera rivoluzione e lo è tuttora, è
una rivoluzione che a modo suo sta ancora facendo. Insomma, non ha dato
risposte banali alla musica del suo tempo, né ieri né oggi. E soprattutto è
stato il primo a sfuggire alle regole dei generi, è sempre stato soltanto
Battisti. E' difficile che la sua musica di oggi rappresenti per i giovani
quello che ha rappresentato per noi allora, ma è comunque singolare che
proprio nelle scorse settimane sia tornato in classifica un disco che
raccoglie le sue vecchie canzoni, vuol dire che i giovani di oggi vivono
ancora la sua musica di ieri in maniera incredibile". E Dalla? "Dalla è
diverso", dice Venditti, "mentre il grande successo di Battisti è legato al
passaggio tra gli anni ' 6O ed i ' 70, Dalla è collocato perfettamente al
passaggio successivo, tra gli anni ' 70 e gli ' 80. Anche lui ha inventato
un modo personale di far musica, ma la sua storia è molto più direttamente
legata alla nostra. Anzi, devo dire che noi, soprattutto Francesco De
Gregori, lo abbiamo cambiato. De Gregori, con Banana Republic, lo ha spinto
a diventare un cantautore, gli ha dato lo stimolo a scrivere da sé anche i
testi delle sue canzoni. La nostra generazione è cresciuta insieme a Dalla,
anche se ognuno ha fatto la sua strada in maniera diversa". I giovani degli
anni Sessanta e quelli degli anni 7O, dunque, due generazioni che si
mescolano e si scontrano all' interno della musica di due grandi autori:
"Battisti è la memoria di Bandiera Gialla, i Ribelli, i Dik Dik, l' Equipe
84, Ricky Maiocchi; Dalla è la collaborazione con Roversi, le feste di
piazza e dell' Unità, i concerti dal vivo. Rappresentano, alla fine, due
epoche diverse, eppure su una cosa si assomigliano, ed è l' amore per la
musica. Non è un caso se Battisti organizzò una sua etichetta, la Numero
Uno, attorno alla quale si raccolsero alcuni musicisti come quelli della
Formula Tre o di quella che sarebbe diventata la Premiata Forneria Marconi,
ed oggi Dalla, con la sua Pressing sta facendo lo stesso con una serie di
giovani interessanti come Bracco Di Graci o come l' ottimo Samuele Bersani.
Battisti voleva dei fratelli, dei musicisti con i quali crescere ed andare
avanti, Dalla invece vuole dei figli, pensa al futuro della musica. Ora che
mi ricordo, qualche tempo fa ho regalato un disco a Dalla e come dedica gli
ho scritto ' All' uomo del 2000' . Credo che sia davvero così, Dalla
riuscirà sempre ad interpretare il suo tempo, anche tra altri cinquanta
anni". - di ERNESTO ASSANTE

Un'ultima considerazione: questi artisti (Dalla, Venditti)
mi pare abbiano più che il cuore, la memoria di burro ;-)

Venditti dice d'aver incontrato Battisti una sola volta (a meno che non
abbia sbagliato Assante confondendo " prima " con " sola ") ma se Lucio
molto probabilmente (oltre a giocarci a biliardino come ha ricordato Marco
qui sopra) era presente in sala quando Venditti registrò Ullalla e se lo
stesso Venditti quando Lucio morì disse che mille ricordi lo legavano a lui
? Mah. Stesso discorso per Dalla: racconta di non averlo mai conosciuto,
dice di credere di averlo visto 2 o 3 volte a Rimini senza peraltro
riconoscerlo e si dimentica di quella cena. Che mistero è la vita...

------------------------------------------------------------------------------
Post by Raffaella
Mai sentirto che De Gregori e LB si siano frequentati. Era amico di
Venditti e ci giocava a biliardino insieme, questo sì...
Lucio e Francesco si sono frequentati ed erano in rapporto amichevole
(come con Venditti del resto)
Post by Raffaella
E' poi sicuramente avvenuto un pranzo tra di due Lucio all'incirca
nell'86, appena usciti *Don Giovanni* e *Bugie*.
Esattamente era l'84
Post by Raffaella
Dalla chiese a Battisti di fare un tour (e magari un disco) insieme.
Pensieri e parole di Dalla :
(se si sta attenti si capisce benissimo perchè Lucio abbia rifiutato...)

" Più che un tour, un concerto rock-pop dal titolo " I due Lucio " con un
gruppo di accompagnamento, con degli inediti da scrivere apposta (questo poi
è un paradosso, nda) ed anche delle cover. In più nella seconda parte del
concerto si doveva aprire un sipario dietro al quale ci dovevano essere 50
violini e da lì il concerto ricominciava con tutti i loro successi. E poi si
poteva ricavarne un bel disco live ed anche un album fotografico. "
Post by Raffaella
Battisti ascoltò con attenzione, si pulì la bocca con un angolo di
tovagliolo e rispose *non si può fare*.
L'ha dichiarato Dalla più di una volta: interviste diverse, stesse
circostanze riportate.
Dalla andò in tour da solo (dal quale usci DallAmeriCaruso) e poi, quasi
per *consolarsi* si imbarco nel supersuccessone *Dalla - Morandi* dell'88.
Tutto vero, famosa anche la storia della telefonata: a Dalla che lo contattò
(non so se prima o dopo la cena dell'84) per convincerlo cercando di
spiegargli il senso del suo progetto Lucio rispose col Suo di progetto:
" No grazie non mi interessa. Mo' so elettronico ! ... "
Raffaella
2012-03-03 11:26:44 UTC
Permalink
Post by Simone Dalle Crode
Post by Raffaella
sì ho postato la notizia senza OT perchè i due avevano in comune questo
progetto mai nato...e poi quando compirono 50 anni uscirono molti articoli
a loro dedicati, in fondo hanno magari meno di 24 ore di distanza alla
nascita.
da qualche tempo è recente anche l'antico...
Dalle Crode Simone 30 agosto 2000
cut
come sempre molto accademico e preciso:-)
stiamo ripercorrendo un po' di aneddoti, per me un piacevole rispolvero,
certo Venditti mi lascia perplesso appunto perchè registrò il disco al
Mulino, impossibile Lucio non sia stato nei paraggi.

Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-23 18:44:40 UTC
Permalink
Post by Simone Dalle Crode
"
cut
Post by Simone Dalle Crode
" Più che un tour, un concerto rock-pop dal titolo " I due Lucio " con un
gruppo di accompagnamento, con degli inediti da scrivere apposta (questo poi
è un paradosso, nda) ed anche delle cover. In più nella seconda parte del
concerto si doveva aprire un sipario dietro al quale ci dovevano essere 50
violini e da lì il concerto ricominciava con tutti i loro successi. E poi si
poteva ricavarne un bel disco live ed anche un album fotografico. "
Post by Raffaella
Battisti ascoltò con attenzione, si pulì la bocca con un angolo di
tovagliolo e rispose *non si può fare*.
L'ha dichiarato Dalla più di una volta: interviste diverse, stesse
circostanze riportate.
Dalla andò in tour da solo (dal quale usci DallAmeriCaruso) e poi, quasi
per *consolarsi* si imbarco nel supersuccessone *Dalla - Morandi* dell'88.
Tutto vero, famosa anche la storia della telefonata: a Dalla che lo contattò
(non so se prima o dopo la cena dell'84) per convincerlo cercando di
" No grazie non mi interessa. Mo' so elettronico ! ... "
un articolo molto piacevole che può seguire questo post di Simone e mio:
http://www.f052.it/articoli/589/laltro-lucio

fra l'altro affine al mio titolo:-)

Rafl
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
calypsos
2012-03-01 18:25:37 UTC
Permalink
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Raffaella
Stasera disperato erotico stomp musicale in memoriam riascoltando Se io
fossi un angelo, Futura, Cara, L'anno che verrà, La casa in riva al mare,
Com'è profondo il mare, Balla balla ballerino, Itaca, Piazza grande...e
magari pure Nanì.
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-02 08:32:36 UTC
Permalink
Post by calypsos
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Raffaella
Stasera disperato erotico stomp musicale in memoriam riascoltando Se io
fossi un angelo, Futura, Cara, L'anno che verrà, La casa in riva al mare,
Com'è profondo il mare, Balla balla ballerino, Itaca, Piazza grande...e
magari pure Nanì.
mah io non ascolto più nulla, nemmeno di Battisti, ma appena sento qualche
nota delle sue canzoni mi attizzo, così è in questi giorni anche per Dalla.

Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Adriano
2012-03-02 12:26:21 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Post by calypsos
Post by Raffaella
mi spiace tantissimo...
Raffaella
Stasera disperato erotico stomp musicale in memoriam riascoltando Se io
fossi un angelo, Futura, Cara, L'anno che verrà, La casa in riva al mare,
Com'è profondo il mare, Balla balla ballerino, Itaca, Piazza grande...e
magari pure Nanì.
mah io non ascolto più nulla, nemmeno di Battisti, ma appena sento qualche
nota delle sue canzoni mi attizzo, così è in questi giorni anche per Dalla.
Raffaella
idem!
calypsos
2012-03-02 21:14:25 UTC
Permalink
Post by Raffaella
mah io non ascolto più nulla, nemmeno di Battisti, ma appena sento qualche
nota delle sue canzoni mi attizzo, così è in questi giorni anche per Dalla.
Raffaella
idem!
E perché? Sempre bello è ascoltare ed emozionarsi. IMHO
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-03 07:51:09 UTC
Permalink
Post by calypsos
E perché? Sempre bello è ascoltare ed emozionarsi. IMHO
carissima quanti anni hai se posso permettermi?
io dal mio mezzo secolo e oltre ho ingurgitato abbabstanza e di tutto
(considera che il meglio del meglio degli anni '70 l'ho vissuto in prima
persona),alla morte di Lucio Battisti per ben dieci anni ho chiuso con GLI
ALTRI (dopo di Lui il diluvio) e sono andata in overdose totale, ci sono
voluti altri motivi per farmi desistere dal Talebanesimo:-). Ora come ora
per scelta personale non ascolto nulla se non di striscio o
indirettamente...sentire le note Sue o di altri autori che porto nel cuore
(leggi Faber, ora Dalla)mi saziano come una "dose"...
Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Adriano
2012-03-03 16:30:34 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Post by calypsos
E perché? Sempre bello è ascoltare ed emozionarsi. IMHO
carissima quanti anni hai se posso permettermi?
io dal mio mezzo secolo e oltre ho ingurgitato abbabstanza e di tutto
(considera che il meglio del meglio degli anni '70 l'ho vissuto in prima
persona),alla morte di Lucio Battisti per ben dieci anni ho chiuso con GLI
ALTRI (dopo di Lui il diluvio) e sono andata in overdose totale, ci sono
voluti altri motivi per farmi desistere dal Talebanesimo:-). Ora come ora
per scelta personale non ascolto nulla se non di striscio o
indirettamente...sentire le note Sue o di altri autori che porto nel cuore
(leggi Faber, ora Dalla)mi saziano come una "dose"...
Raffaella
non essendomi mai fatto una dose..??
Raffaella
2012-03-03 16:44:47 UTC
Permalink
Post by Adriano
non essendomi mai fatto una dose..??
per carità Adriano qui parlo per metafore, ma effettivamente ero un
tantino "drogata" di musica ai tempi della morte...

io non ho mai nemmeno fumato:-.)

Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Amos
2012-03-03 16:53:58 UTC
Permalink
Post by Raffaella
per carità Adriano qui parlo per metafore, ma effettivamente ero un
tantino "drogata" di musica ai tempi della morte...
io non ho mai nemmeno fumato:-.)
lo penso anche io che tutto è 'droga',
c'è droga per vivere e droga per morire
Raffaella
2012-03-03 17:03:02 UTC
Permalink
lo penso anche io che tutto è 'droga',
c'è droga per vivere e droga per morire
sì esatto, un saluto !
raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Amos
2012-03-03 18:56:21 UTC
Permalink
Post by Raffaella
un saluto !
ciao Raffaella :-)
Adriano
2012-03-04 00:55:02 UTC
Permalink
Post by Raffaella
per carità Adriano qui parlo per metafore, ma effettivamente ero un
tantino "drogata" di musica ai tempi della morte...
a chi lo dici?
Adriano
2012-03-04 00:53:56 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Post by Adriano
non essendomi mai fatto una dose..??
per carità Adriano qui parlo per metafore, ma effettivamente ero un
tantino "drogata" di musica ai tempi della morte...
io non ho mai nemmeno fumato:-.)
Raffaella
idem(x fortuna direi)
calypsos
2012-03-03 18:34:19 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Post by calypsos
E perché? Sempre bello è ascoltare ed emozionarsi. IMHO
carissima quanti anni hai se posso permettermi?
io dal mio mezzo secolo e oltre ho ingurgitato abbabstanza e di tutto
(considera che il meglio del meglio degli anni '70 l'ho vissuto in prima
persona),
Raffaella
Ti ho mandato una email privata, ma evidentemente il tuo account è
inesistente come il mio! Peccato!

calypsos
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-03 18:37:50 UTC
Permalink
Post by calypsos
Ti ho mandato una email privata, ma evidentemente il tuo account è
inesistente come il mio! Peccato!
non è possibile, l'indirizzo è perfetto
lo rimetto
Post by calypsos
calypsos
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
nessunonessuno
2012-03-03 17:55:43 UTC
Permalink
Umanamente dispiace sempre ma lui era " altro " Lucio

"Raffaella" ha scritto nel messaggio news:jinnfq$q0f$***@news.newsland.it...

mi spiace tantissimo...
Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-03 18:36:05 UTC
Permalink
Post by nessunonessuno
Umanamente dispiace sempre ma lui era " altro " Lucio
sicuramente, ma nella ridda di personaggi che ci lasciano, Dalla (IMHO)del
quale sono sincera forse ho due LP e qualche raccolta in cd, mi sembrava
un folletto dei cartoni animati, quei personaggi più che persone, che
sembrano non dover invecchiare mai e mai morire.

Per fare due chiacchiere in musica e tornare in topico ad esempio di Dalla
(che conosco una misera parte di reperorio musicale)la celeberrima Caruso
a me sta come Il mio canto libero di Battisti (o LCDS o Emozioni), un po'
sulle...balle:-), quei titoli che spari così per dire la più famosa (e
forse anche la più bella non dico di no) solo che appunto a forza di
sentirla citare e cantare la annulla, la rende una canzonetta perchè
appunto troppo inflazionata.
Forse sceglierei Come è profondo il mare (che mi pare abbiamo comparato
qui sul ng con Immersione e la passione di Battisti per l'elemento).
Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
calypsos
2012-03-03 19:12:58 UTC
Permalink
Post by Raffaella
Per fare due chiacchiere in musica e tornare in topico ad esempio di Dalla
(che conosco una misera parte di reperorio musicale)la celeberrima Caruso
a me sta come Il mio canto libero di Battisti (o LCDS o Emozioni), un po'
sulle...balle:-), quei titoli che spari così per dire la più famosa (e
forse anche la più bella non dico di no) solo che appunto a forza di
sentirla citare e cantare la annulla, la rende una canzonetta perchè
appunto troppo inflazionata.
Raffaella
Non posso non copincollare quello che ho scritto ieri su un altro NG:


La "C" la "A" e la "R" ce l'hanno in comune.
"Caruso" sta a Dalla come "La cura" sta a Battiato, due bellissime
canzoni, due indimenticabili melodie strappalacrime che li hanno resi
famosi nel mondo. Io penso che non li rappresentino per niente nella loro
vera essenza e vera vena artistica, sono due prodotti tardivi, ruffiani,
accattivanti, ecumenici. Due rispettabilissimi "pacchi" sentimentali
confezionati ad arte con perizia e furbizia.
Che ne pensate?
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Raffaella
2012-03-03 19:49:05 UTC
Permalink
Post by calypsos
La "C" la "A" e la "R" ce l'hanno in comune.
"Caruso" sta a Dalla come "La cura" sta a Battiato, due bellissime
canzoni, due indimenticabili melodie strappalacrime che li hanno resi
famosi nel mondo. Io penso che non li rappresentino per niente nella loro
vera essenza e vera vena artistica, sono due prodotti tardivi, ruffiani,
accattivanti, ecumenici. Due rispettabilissimi "pacchi" sentimentali
confezionati ad arte con perizia e furbizia.
Che ne pensate?
vedo che hai colto ciò che volevo dire, qui sul ng ci furono grandi
classifiche, con tanto di semifinali e finali, ma qualcuno scrisse poi che
la canzone più bella " è quella che stai ascoltando in quel momento".
Troppo soggestiva la scelta, e diciamo che ognuno ha la propria canzone
che non deve essere forzatamente la più gettonata, per i fan poi credo che
che la più famosa sia relegata agli ultimi posti.
Raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
calypsos
2012-03-14 20:01:22 UTC
Permalink
Post by calypsos
La "C" la "A" e la "R" ce l'hanno in comune.
"Caruso" sta a Dalla come "La cura" sta a Battiato, due bellissime
canzoni, due indimenticabili melodie strappalacrime che li hanno resi
famosi nel mondo. Io penso che non li rappresentino per niente nella loro
vera essenza e vera vena artistica, sono due prodotti tardivi, ruffiani,
accattivanti, ecumenici. Due rispettabilissimi "pacchi" sentimentali
confezionati ad arte con perizia e furbizia.
Che ne pensate?
Questo lo avevo scritto giorni fa.
Ora (da input di altro ng) posso dire che "Emozioni" sta a Battisti come
"Caruso" sta a Dalla come "La cura" sta a Battiato, ecc. ecc.

calypsos
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
calypsos
2012-03-03 21:56:50 UTC
Permalink
Raffaella ha scritto:

LCDS

Urca! ci ho messo un sacco di tempo per decodificare questo acronimo! Però
ci sono arrivata da sola e senza aiutini (non ci voleva molto, in fondo).
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Amos
2012-03-04 10:34:18 UTC
Permalink
Post by calypsos
LCDS
Urca! ci ho messo un sacco di tempo per decodificare questo acronimo! Però
ci sono arrivata da sola e senza aiutini (non ci voleva molto, in fondo).
dai, era evidente: la collina dei siliegi :-)
Raffaella
2012-03-04 10:37:45 UTC
Permalink
Post by Amos
LCDS
Urca! ci ho messo un sacco di tempo per decodificare questo acronimo! Però
ci sono arrivata da sola e senza aiutini (non ci voleva molto, in fondo).
dai, era evidente: la collina dei siliegi :-)
dei susini:-)))

ciao Amos
raffaella
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Continua a leggere su narkive:
Loading...